Dicono di noi – V

Le testimonianze di chi ha conosciuto movimentobiologico

Le mie aspettative erano rivolte al campo del movimento: nella sua manifestazione pratica, vista come unione delle differenti modalità di espressione; e quella teorica, come contestualizzazione delle stesse in un mondo sempre più stereotipato. Ciò che ho esperito durante il Corso Estensivo “Umanizzare il Movimento” è stato molto di più: Movimento inteso come esplorazione delle alternative, della scoperta di se stessi in sintonia con gli elementi della natura e in relazione con le Anime che risuonano intorno a noi. Posso personalmente dire di aver intrapreso un percorso che, partendo dalla Psicoterapia e passando per la Meditazione, trova la sua integrazione nel Movimento Consapevole: la presenza mentale, l’abbandono degli schemi, l’ascolto interiore ed esteriore, portano il se ad esprimersi spontaneamente, generando Emozioni che si susseguono pratica dopo pratica, sessione dopo sessione. Belle persone, belle energie, un luogo ‘fisicamente’ meraviglioso in cui lasciarsi andare e vivere momento dopo momento con la gratitudine di Esserci ed Essere parte del tutto!
Marco Belli
Marco Belli
Chinesiologo
Alcuni incontri ed esperienze cambiano la vita in modo radicale e al contempo dolce. Per me l'incontro con "Movimento Biologico" è stata una breccia aperta lungo il sentiero. Cercavo da anni di trovare un raccordo armonico tra le varie esperienze di espressione corporea, consapevolezza, relazionalità, embodiment cognitivo, pedagogia della vocalità, giocoleria, esplorazione senso-motoria, …, sempre trovandomi confinato in piccole strettoie di una particolare dottrina. Qui ho trovato l'apertura e la chiarezza di intenti che tanto cercavo. Ma di più ho trovato un ribollire umano di emozioni, espressioni, corpi e menti che s'incontrano, si rispecchiano l'uno nell'altro in esplorazioni senza fine. Il Ritiro Estensivo “Umanizzare il Movimento”, in sintesi, è un’occasione feconda di incontrare quella radicalità dell'esperienza talvolta dimenticata che chiamiamo "fare anima". Consiglio il Ritiro Estensivo a tutti gli appassionati di movimento, psicologia, interazione mente-corpo, salute, espressività e autentica promozione del benessere.
Giulio Bindi
Filosofo ed Insegnante
Nella vita di ognuno arriva un momento che cambia profondamente il nostro essere. Il Corso Estensivo “Umanizzare il Movimento” è un percorso che, giorno dopo giorno, pratica dopo pratica, ti porta sempre più a contatto con te stesso, facendoti vivere appieno le emozioni e i sentimenti del momento presente, ricordandoti la direzione che il cuor tuo già indica quotidianamente. Se ci si lascia trasportare dalle esperienze che caratterizzano questi giorni, accompagnati dalla sapiente e delicata mano di Stefano, Francesca, Francesco e Sara, si ritrova il piacere di stare in silenzio con se stessi, della convivialità, delle relazioni e interazioni, delle proprie e altrui qualità. Si riscopre un mondo, anzi un universo ricco di armonia e bellezza, che trova tempo e spazio per esprimersi, tanto dentro quanto fuori da noi, che si completa nell’incontro con l’altro. Impossibile non farsi delle aspettative. Meraviglioso quando anche queste vengono di gran lunga superate. Grato a me e a tutti, per aver condiviso questa opportunità di evolvere.
Gabriele Fuser
Gabriele Fuser
Chinesiologo
Ripensando all’esperienza del Corso Estensivo “Umanizzare il Movimento” ho chiaro il momento in cui prima di partire ho sentito: questo sarà un passaggio, un salto di coscienza. L'aspettativa è diventata certezza, non ho nutrito mai alcun dubbio. Mi viene in mente Corrado Malanga quando parla di entropia. L'entropia nell'universo cresce sempre, cosa è l'entropia? È la consapevolezza e dalla consapevolezza non si torna indietro. L'entropia aumenta sempre perché cresce la consapevolezza; indietro non si torna. Mi viene in mente il caso dell'arto fantasma. Anche se quel braccio, quella gamba, mano, piede non c'è più fisicamente la sua consapevolezza rimane. Lascerò che questa esperienza si sedimenti e diventi informazione che andrà ad espandersi nell'universo. Pienezza, serenità, radicamento, nutrimento, trasporto, accoglimento. Scambio di energie, di sorrisi, di lacrime, di aneliti. Scambio di vite che si lasciano attraversare. Grazie
Rita Caria
Insegnante di Scuola Secondaria di 1° Grado
Un’esperienza ricca, sia a livello teorico che a livello umano. La meraviglia di ciò che Stefano Spaccapanico Proietti e il suo staff portano è rara e preziosa. Ho portato via tante informazioni, ma soprattutto tante emozioni e interrelazioni. Davvero un’esperienza consigliata.
Ombretta Veneziani
Ombretta Veneziani
Psicologa e Psicoterapeuta
“Risensare”. Ri-sensare, sì, perché oltre a umanizzare il Movimento, il Corso Intensivo “Alle Radici del Movimento” ridà senso a chi sei, perché sei, come sei ovunque tu sia nel mondo e nel tempo. E per la prima volta, di tanti corsi fatti, questa sensazione ti resta dentro perché ogni momento di trasmissione della conoscenza e del sapere (e ce n'è in abbondanza) degli insegnanti Stefano e Francesca, è pervaso da un sentimento di puro bene/amore per ciò che stanno facendo e per chi lo stanno facendo.
Milena Morelli Vaccarini
Milena Morelli Vaccarini
Insegnante di Danza e Pilates
Movimento Biologico è la stata prima pratica di consapevolezza che mi abbia permesso di osservare, contattare e quindi di conoscere il potenziale di percezione, sensazione, intenzione, azione, reazione, rielaborazione, espressione, creazione e scelta che è custodito in me. Nelle pratiche interpersonali e di gruppo questa esperienza si è fatta ancora più ricca e sfaccettata. Credo di aver fatto esperienza corporea di che cosa sia l’intelligenza collettiva (intendo tutte le intelligenze: emotiva e sociale ad esempio) Ricongiungermi con il sentire, il mio e quello degli altri, è stata un’esperienza più che commovente. Mi sono domandata cosa muovesse un pianto cosi totale. È stato come se la gioia tenesse per mano e portasse in superficie un dolore antico e muto di una separazione avvenuta da ciò che semplicemente È. Credo di avere imparato a non scambiare più il pensare di sentire con il sentire vero. Grazie Movimento Biologico, grazie prezioso corpo Umano.
Sara Capacci
Well-Being Mentor for Woman
- Tornata a casa -
Che ho fatto questi ultimi tre giorni? Ho fatto movimento! Ho giocato, sono andata verso l'altro e mi sono lasciata condurre, ho giocato come fossi una bambina tra bambini, ho respirato, sono stata nel film di Matrix, ho cantato, ho inseguito il suono, sono stata pennello, acqua, aria, medusa, statua. Ho lubrificato ogni mia articolazione, allentato tutte le fasce, rieducato il mio corpo. Ho appreso come essere presente nel presente vivendo la mia corporeità. Ho acquisito delle impronte cellulari indelebili. Ho avuto illuminazioni e conferme. Mi sono ricaricata. Attraverso la trans-formazione, un'esperienza continua di tante forme che la mia biologia mi ha lasciato permettere. Attraverso la relazione come strumento privilegiato per attraversarle tutte le forme. Attraverso le mie resistenze, quelle che ho lasciato e quelle che il mio corpo ha scelto di mantenere. Torno a casa con un’immensa gratitudine verso quello che stanno portando avanti Stefano e Francesca di Movimento Biologico. Lasciandoci senza lasciarsi, sono a casa. Ci vorranno giorni per sedimentare quello che ho imparato: la loro qualità, professionalità, delicatezza, umanità è qualcosa di unico e raro. Ho un bagaglio pieno. E non vedo l'ora di portare un pizzico di tutto questo in risvegli.
Irene Piacenti
Fisioterapista e Osteopata