Monotematico Anatomia Esperenziale

1a edizione

7 Luglio 2022

Dal “corpo che ho” al “Corpo che sono”

Seminario Monotematico di Anatomia Esperienziale attraverso il Movimento Biologico

Il “corpo che siamo” è il “soggetto” delle nostre esistenze, non un mero “oggetto” dell’esperienza. Il “corpo che siamo” è il nostro “libro di testo”, il nostro “laboratorio”, il nostro “insegnante”. Il “corpo che siamo” è la nostra guida e attraverso il corpo noi sentiamo, agiamo, inter-agiamo, comunichiamo, …, impariamo. Esiste un legame indissolubile tra il “corpo che siamo” e le esperienze che si incarnano nella nostra anatomia. Spesso siamo totalmente inconsapevoli che le memorie della nostra storia personale sono, anche, ricordi neuromuscolari, endocrini, metabolici, cellulari. Il processo anatomico che ci dà “forma” è una saggezza profonda e potente che dà origine a immagini di sentimenti interiori.
La nostra anatomia ci parla sotto forma di motilità cellulare e come organizzazione e movimento della psiche e dell’anima. I sentimenti che queste forme anatomiche generano sono il fondamento dei programmi cerebrali, della coscienza, del modo in cui pensiamo e sentiamo. I sentimenti sono il collante che ci tiene uniti, eppure, spesso ci dimentichiamo che essi si basano sull’anatomia.
Siamo un ambiente che crea “correnti” motorie e, allo stesso tempo, nuotiamo nella corrente di un ambiente che creiamo. Qualsiasi tensione, rigidità, retrazione, lassità, distonia o discinesia in una parte del corpo limita l’attività cellulare vitale per il tessuto sano. Attraverso le Pratiche di Anatomia Esperienziale, possiamo utilizzare la reattività delle cellule al calore, alle vibrazioni, al tatto e a qualsiasi altro segnale meccano-biologico, per portare consapevolezza e influenzare il cambiamento.

Programma dettagliato del corso

  • 09:30 – 10:00
    Introduzione e definizione degli orizzonti orientativi: perché tornare al Corpo per tornare alla Vita
  • 10:00 – 13:00
    Pratiche Motorie Sensoriali e Percettive di Esplorazione del Tronco e della Testa
    Pelvi, Vertebre, Coste, Clavicole, Cranio | Ossa, Tessuti Molli, Articolazioni, Organi, Cavità, Volumi, Densità 
    Integrazione Corpo-Emozioni-Cognizioni
  • 15:00 – 18:00
    Pratiche Motorie Sensoriali e Percettive di Esplorazione dell’Arto Inferiore e Superiore
    Piedi, Mani, Catene Cinetiche | Ossa, Tessuti Molli, Articolazioni, Densità, Volumi, Espansione, Condensazione
    Integrazione Corpo-Emozioni-Cognizioni
  • 18:00 – 18:30
    Come portare l’Anatomia Esperienziale nella propria quotidianità. Domande e Risposte

Prezzo

€ 40 (Iva inclusa)

Numero partecipanti

Minimo 10 partecipanti
Massimo 22 partecipanti

Cosa porterai a casa

  • La capacità di riconoscere i propri schemi stereotipati e ricorrenti di movimento ed i mezzi per costruire delle “alternative” più virtuose.
  • La conoscenza corporea dei concetti di “variabilità” e di “multimodalità”: una stessa risposta motoria, uno stesso gesto, uno stesso movimento semplice ed elementare, possono essere prodotti, manifestati, elaborati e decodificati in molteplici modi.
  • Strumenti per osservare i propri modi di agire, di sentire, di “pensare carnalmente” ed “emozionarsi cellularmente”; qualità queste che portano in contatto con la consapevolezza che ciò che spesso consideriamo l’unica alternativa possibile è, in realtà, solo una delle infinite potenzialità che abbiamo per agire e, soprattutto, per essere.
  • Le basi della consapevolezza che il “corpo che siamo” non è rigidamente pre-definito dalla propria “forma”, si co-crea mediante l’esperienza che facciamo delle funzioni che manifesta. L’idea del “corpo che sono” si modifica, sistematicamente, in relazione all’esperienza che si vive, momento per momento, attraverso il corpo stesso. Le azioni che il corpo concretizza, i movimenti che esso produce e, contemporaneamente, sente ed adatta, contribuiscono a creare l’“immagine” interna, interiore, cognitiva ed emotiva del “corpo che siamo”.

Sede del corso

Fattoria dell’Autosufficienza
Località Paganico snc
47021 Bagno di Romagna (FC)
Contatti: 335 8137979info@autosufficienza.it

Relatori

Stefano-Spaccapanico-Proietti-miniatura
Metodologo del Movimento Umano. Perfezionato in Neuroscienze, Mindfulness e Pratiche Contemplative. È docente di Teoria e Metodologia del Movimento Umano presso il Corso di Laurea in Scienze Motorie e Sportive dell’Università degli Studi di Perugia e docente del Corso di Perfezionamento in Pratiche Dialogiche nelle organizzazioni Complesse dell’Università degli Studi di Pisa. Da anni si occupa di studio e ricerca nell’ambito delle molteplici dimensioni della corporeità e della Salutogenesi. Fondatore e responsabile scientifico del progetto Movimento Biologico.

Iscrizione

ISCRIVITI ORA e assicurati un posto per la partecipazione al Seminario.

Se invece hai bisogno di ulteriori informazioni puoi compilare il modulo sottostante. La segreteria organizzativa ti ricontatterà nel più breve tempo possibile.

Movimento Biologico di Stefano Spaccapanico Proietti si impegna a proteggere e rispettare la privacy degli utenti: le informazioni personali raccolte vengono utilizzate solo per amministrare gli account e fornire i prodotti e servizi richiesti. Gli utenti potrebbero essere contatti con suggerimenti su prodotti, servizi o altri contenuti che a nostro giudizio potrebbero interessare loro. Se si desidera essere contattati a questo scopo, selezionare una delle seguenti modalità di contatto:
I campi contrassegnati con l'asterisco (*) sono obbligatori.

Resta sempre aggiornato iscrivendoti alla newsletter di Movimento Biologico

I campi contrassegnati con l'asterisco * sono obbligatori.